COME FARE UN SEO AUDIT SUI REDIRECT

0
244

Il codice di risposta 3xx identifica i reindirizzamenti che rappresentano un fattore molto importante da gestire nell’ottimizzazione di un sito web per salvaguardare il Crawling Budget del Motore di Ricerca. 

Attraverso Screaming Frog sei in grado di valutare il codice di stato (se un 301, 302, 303 ecc.), lo stato (permanente o temporaneo), la destinazione del reindirizzamento e se sono presenti catene di redirect o dei loop. 

Per analizzare i Redirect con il Seo Spider puoi seguire due modi:

  • Crawl A Site To Check Redirects: scansionando l’intero sito.
  • Upload a List of URLs to Check Redirects: aggiungendo in modalità “List” un elenco di URL sui quali vuoi controllare la presenza di reindirizzamenti.
  • 1. Crawl A Site To Check Redirects

La prima azione da intraprendere è quella di eseguire la scansione del tuo sottodominio in modalità “Spider”.

Consultazione dei Reindirizzamenti

Per esaminare i dati ti basta cliccare sulla scheda “Response Code” e impostare il filtro ‘Redirection (3XX)’.

Nella prima colonna saranno presenti gli URL con reindirizzamenti, in quelle successive troverai i dettagli sulla tipologia di redirect (301,302 etc.) e la pagina di destinazione (colonna “redirect URL”).

Nella colonna “Redirect URL” hai a disposizione solamente la destinazione finale del redirect ma questo dato lo dovrai integrare con il report ”Redirect Chain” che ti permette di visualizzare l’esistenza o meno di catene di redirect o loop intermedi.

Per ottimizzare i tuoi redirect puoi consultare la tab “Inlinks”. Ti basta cliccare su un URL nella finestra superiore e poi sulla scheda “Inlinks” per popolarla.

Dalla scheda Inlinks puoi visualizzare la pagina dove sono stati trovati dei redirect (colonna “From”), la pagina di destinazione (colonna “To”) e ulteriori dettagli rispetto ad attributi “follow/No follow” etc.

  • 3. Esportazione dei dati raccolti

Consolidati i dati sei in grado di esportare il rapporto “redirection 3xx Inlinks”.

Upload a List of URLs to Check Redirects

La seconda possibilità per controllare e gestire i reindirizzamenti prevede l’utilizzo della modalità “list” del Seo Spider aggiungendo manualmente o copiando un elenco definito di URL.

Anche in questo caso come per il precedente il processo rimane il medesimo.