TAB INFERIORI

0
166

IMAGE DETAILS

La consultazione di questa scheda ti permette di isolare tutte le immagini presenti in una pagina e nel caso selezioni l’url di un’immagine di ottenere l’anteprima. 

I dati che puoi ottenere sono:

  • From: mostra l’url selezionato.
  • To: il riferimento delle immagini trovate nella pagina html.
  • Alt Text: mostra il testo dell’attributo “alt” se presente nel codice.

DUPLICATE DETAILS

Con la consultazione di questa scheda è possibile isolare eventuali pagine con contenuti duplicati o molto simili rispetto all’url selezionato.

Questa scheda mostra quali siano eventuali URL simili e definisce il grado di similarità con una scala percentuale.

Una volta collezionati i dati, se clicchi su un “Indirizzo quasi duplicato” (Near Duplicate Address) della scheda puoi visualizzare un confronto fra le pagine con le relative differenze evidenziate.


TAB RESOURCES

Questa scheda presenta tutta una lista di risorse trovate nell’url selezionato evidenziando la tipologia (javascript, Css etc.), il link degli elementi, il Link Path e il Path Type e molti altri dettagli utili al tuo Seo Audit.

TAB SERP

La scheda SERP Snippet è un utile alleato per vedere come lo snippet dell’URL è visualizzato nei risultati di ricerca di Google. Attraverso questa tab è possibile ottimizzare lo snippet evitando troncature nei risultati del Motore di Ricerca avendo una visione adeguata sia a lato desktop che mobile. Il punto di troncamento (dove Google mostra  (…) e taglia le parole) è calcolato in base alla larghezza dei pixel e dei caratteri.

Sulla sinistra della tab è visualizzata l’anteprima dello snippet, mentre sulla parte destra una tabella panoramica. Il Motore di Ricerca non ha mai definito ufficialmente le dimensioni in pixel o il numero di caratteri massimi da poter utilizzare senza ricadere in troncature, quindi queste soglie sono state definite dal Seo Spider in base a vari studi sulle SERP.

L’emulatore di snippet della SERP utilizza come impostazione predefinita il desktop.

Config > Spider > Preferences

Puoi cambiare il tipo di devices da simulare per vedere come gli snippet possono apparire in versione desktop, tablet o mobile switchand dal menu a tendina.

Molto comoda l’interfaccia che permette di modificare i titoli e le descrizioni delle pagine direttamente nella finestra salvando le modifiche automaticamente (Database Storage), a meno che non clicchi sul pulsante “ripristina titolo e descrizione” che lo riporta allo stato originale. Questa funzionalità ti permette di perfezionare i tuoi snippet ed esportare il documento (‘Reports > SERP Summary’) per inviarlo ad un cliente o al team di sviluppo per integrare i tuoi meta tag sul sito web.


RENDERED PAGE

La scheda ti permette di vedere la pagina renderizzata che il SEO Spider ha scansionato in modalità JavaScript. 

Questa caratteristica è abilitata di default quando si usa la funzionalità di rendering JavaScript, e funziona insieme all’user-agent configurato, al timeout AJAX e alla dimensione della viewport.

Questa funzionalità è impostata di default su “risorse bloccate”, ma questo può anche essere cambiato per mostrare “tutte le risorse” usate dalla pagina.


VIEW SOURCE

La scheda “View Source” permette di collezionare e confrontare i dati dell’’HTML statico e l’HTML renderizzato di una pagina selezionata dalla finestra superiore; questa funzionalità è subordinata all’abilitazione di “Store HTML” o “Store Rendered HTML”.

Configurazione > Spider > Extraction > Store/ HTML / Store HTML Rendered 

La tab prevede un filtro di ricerca interno per rendere agevole l’individuazione degli elementi nel codice.

La schermata di sinistra ti permette di visualizzare l’HTML originale prima che entri in gioco il JavaScript, allo stesso modo di un click destro su “visualizza sorgente” in un browser. Questo è un ottimo strumento per il debug, o per il confronto con l’HTML renderizzato.

L’anteprima di sinistra ti permette di salvare l’HTML renderizzato di ogni URL scansionato dal SEO Spider su disco e visualizzare il DOM come fosse “Inspect Element” (in Chrome in DevTools), dopo che il JavaScript è stato elaborato.


TAB HTTP HEADERS

Questa tab colleziona i dati relativi alle risposte dell’HTTP Header.

Configuration > Spider > Extraction > HTTP Header

Nel lato sinistro della scheda puoi vedere le intestazioni della richiesta HTTP mentre nel lato destro le intestazioni di risposta HTTP. 

Le colonne a tua disposizione comprendono:

  • Header Name: il nome dell’intestazione di risposta dal server.
  • Header Value: Il valore dell’intestazione di risposta dal server.

Una volta estratti, gli header HTTP sono aggiunti in colonne nella scheda Internal, dove potranno essere interrogati insieme ai dati di crawl.

Il riepilogo delle intestazioni HTTP può essere esportato in modo analitico tramite Bulk Export > Web > All HTTP Headers” o in modo aggregato mediante “Rapporti > Intestazioni HTTP > Riepilogo intestazioni HTTP”.


TAB COOKIES

Per popolare questa Tab ricorda di abilitare il Seo Spider alla scansione e memorizzazione dei Cookies. Una volta che selezioni uno o più URL della finestra superiore troverai i dettagli nella Tab Cookies della schermata inferiore.

Configuration > Spider > Extract> Cookie

Puoi anche utilizzare la modalità di scansione “Rendering JavaScript” per ottenere una visione accurata dei cookie che sono stati caricati sulla pagina utilizzando JavaScript o tag immagine pixel.

Le colonne della scheda Cookie includono:

  • Cookie Type: identifica dove il cookie è stato scoperto( ‘HTTP’, ‘On-Page’ etc).
  • Cookie Name: colleziona il nome del cookie.
  • Cookie Value: definisce il valore del cookie.
  • Domain: mostra il dominio che ha emesso il cookie di prima o di terza parte.
  • Expiration Time: indica il tempo di scadenza del cookie.
  • Secure: visualizza i dettagli dell’attributo di sicurezza del cookie.
  • HttpOnly: mostra i dettagli dell’attributo HttpOnly del cookie.
  • Address: visualizza l’URL su cui è stato trovato il cookie.

Bulk Export > Web > All Cookies

Nota Bene: di default il Seo Spider quando si sceglie di memorizzare i cookie disabilita l’esclusione automatica per i tag di monitoraggio di Google Analytics per garantire una visione accurata di tutti i cookie emessi comprendendo anche quelli analitici.


STRUCTURED DATA

Come saprai i dati strutturati sono degli elementi molto considerati dal Motore di Ricerca e la scheda “Structured Data” ritorna molto utile per ottimizzarli ed evitare errori o avvisi di validazione. I dati a disposizione nella scheda della finestra in basso sono forniti in base all’URL selezionato nella finestra superiore, a condizione che la scansione sia stata configurata per estrarli.

Configuration > Spider > Extraction > JSON-LD/Microdata/RDFa & Schema.org Validation/Google Validation

Nel lato sinistro puoi vedere i valori delle proprietà con relative icone nel caso di errori e/o avvisi; ti basterà cliccare sulle risorse con errori per ottenere i dettagli specifici di convalida nella finestra di destra. 

  • Validation Type: identifica il campo di dati strutturati con il relativo problema di convalida (Articolo, Persona, Prodotto ecc.).
  • Issue Severity: mostra se l’entità debba essere considerata come errore o come avvertimento secondo le direttive di Schema.org.
  • Issue: vengono visualizzati i dettagli sul problema specifico riscontrato.

TAB SPELLING & GRAMMAR DETAILS

Questa tab, una volta abilitata la relativa opzione dal menu “config”, contiene i dettagli su qualsiasi problema di ortografia e grammatica per ogni URL selezionato nella finestra superiore del Seo Spider.

La scheda “Tab Spelling & Grammar Details” visualizza la lista di errori e se si tratta di errori ortografici o grammaticali fornendo suggerimenti e consigli per correggere il problema.
La schermata di destra permette l’anteprima del testo della pagina e degli errori identificati.

Per default il vocabolario impostato è quello inglese ma puoi personalizzare l’analisi con il vocabolario della tua lingua.

Config > Content > Spelling&Grammar